Home

Weloveinsulina è un movimento di persone che attraverso lo sport si propone di fare informazione fra la gente sul Diabete di tipo 1, con particolare attenzione all’importanza della sua diagnosi tempestiva.

Mainly through physical activity, Weloveinsulina is a movement that tries to become people aware about Diabetes type 1, paying specific attention to the importance of a prompt diagnosis.

Tutto ha origine dalla tragica vicenda vissuta da Plinio Ortolani, che nel 2009, all’età di soli 18 mesi, fu coinvolto in una catena di eventi di malasanità che lo portarono sulla soglia della morte lasciandolo oggi con gravi disabilità che lo segneranno a vita. La drammatica storia, finita anche all’attenzione della stampa e di TV nazionali, è narrata nel libro “La forza che ho dentro” scritto dal padre Iacopo Ortolani. Plinio è affetto da diabete mellito di tipo 1, patologia autoimmune che non si può prevenire ma per la quale il riconoscimento tempestivo dei sintomi è presupposto fondamentale per evitare la morte o danni permanenti.

La vicenda di Plinio, che sta impegnando ancora oggi la famiglia Ortolani in estenuanti percorsi riabilitativi, ha dato a Iacopo la forza di trasformare la tragedia in energia positiva a servizio di tutta la collettività affinché quello è accaduto a Plinio non accada mai più a nessuno !

Operiamo principalmente attraverso lo sport, in particolare il podismo, partecipando ad eventi su tutto il territorio nazionale. Ma non siamo solo corsa, perché il Cuore rosso di Weloveinsulina batte in ogni sportivo che ha deciso di promuovere il nostro messaggio attraverso lo sport o l’attività fisica che più lo rappresenta, anche una semplice camminata.

Da una tragedia è nata quindi Weloveinsulina, che non è un’associazione per persone con diabete ma rappresenta una risposta per chi, come molti, ritiene che debba esser fatto qualcosa di innovativo per fare informazione sul diabete di tipo 1 in tutto il suo percorso, dalla diagnosi al vivere quotidiano con il diabete:

  • la diagnosi tempestiva è fondamentale perché evita al bambino possibili complicanze legate alla gravità del quadro clinico cui inevitabilmente si arriva se appunto non si riconoscono i primi, caratteristici sintomi (fare tanta pipì, sete intensa, risvegli notturni per bere ed urinare, enuresi, ovvero fare la pipì a letto);

  • importante è anche la conoscenza del vivere quotidiano del bambino con diabete e della sua famiglia una volta che è stata fatta la diagnosi, che rappresenta comunque un evento dirompente nella vita di queste persone in quanto coinvolge aspetti in ambito medico, di tipo psicologico e anche di tipo sociologico, specie se la collettività ne ignora caratteristiche ed esigenze delle persone colpite.

Weloveinsulina è aperta a chiunque, con o senza diabete; è la capacità di far fronte in maniera positiva, col sorriso, all’evento traumatico che ha investito le nostre famiglie, di riorganizzare positivamente le nostre vite di fronte alle difficoltà quotidiane, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identità. Il nostro team è composto da persone che si divertono, fanno sport, portando al contempo un messaggio di diagnosi tempestiva e sensibilizzazione sociale riguardo al diabete di tipo 1. Lo stand che allestiamo ai nostri eventi ride alla vita grazie alle persone che sono lì per partecipare alle attività agonistiche o semplicemente per farne parte in modo non competitivo, per condividere con amici parte del week-end e ricaricare le batterie spesso esaurite dalla complessa quotidianità che affrontiamo.

Grazie alla diffusione del nostro messaggio abbiamo finora aiutato a far fare diagnosi tempestiva di diabete di tipo 1 in numerosi bambini, sparsi su tutto il territorio nazionale, contribuendo a prevenire la temibile chetoacidosi diabetica e le sue possibili complicanze.

Weloveinsulina vuole essere quel sorriso e quell’abbraccio che rincuora e che dà forza e che grazie (e purtroppo) alla drammatica storia di un bambino si propone di portare fra la gente il messaggio che il diabete di tipo 1 è una diagnosi facile se la si ha in mente, affinché quello che è accaduto a Plinio non accada #maipiùanessuno!

In primo piano

Mercatino del Cuore

Arezzo, 3 dicembre

Leggi tutto